Sostituzione caldaia: come scegliere?

Se la nostra vecchia caldaia comincia a fare i capricci, facciamo bene a chiederci se sia arrivato il momento di sostituirla con una nuova o meno.

Molto dipende chiaramente dall’età della caldaia e dalle sue condizioni. Se essa ha superato i 10 anni, o se presenta dei malfunzionamenti che richiedono un esborso economico per il quale è più conveniente acquistarne una nuova, a questo punto è meglio pensare di sostituirla.

È proprio in questo momento che sorge l’interrogativo relativo a quale caldaia acquistare. In commercio ne esistono infatti diversi modelli e i parametri per sceglierne una piuttosto che un’altra non sempre sono noti all’utente medio.

Si tratta di ogni modo di piccole cose che è bene studiare per cercare di fare un acquisto azzeccato e dunque di acquistare una caldaia che sia commisurata alle esigenze della famiglia.

Ecco di seguito quali sono le cose da tenere a mente, così da poter individuare il dispositivo più adatto alle proprie necessità.

La classe energetica

Quello della classe energetica è un aspetto sicuramente prioritario. La classe energetica ci dice infatti quali sono effettivamente i consumi della caldaia che stiamo pensando di acquistare.

Certamente una caldaia con una classe energetica superiore potrebbe costare qualcosina in più rispetto una con una classe energetica inferiore, ma potrebbe consentirci di recuperare l’investimento nel corso del tempo, dato che è in grado di assicurare consumi più bassi e dunque un certo risparmio in bolletta.

Per questo una delle prime cose che dobbiamo valutare quando pensiamo di acquistare una nuova caldaia è la sua classe energetica.

Il prezzo

L’errore che commettono in molti è quello di cercare la caldaia con il prezzo più basso. Va bene risparmiare, ma considera che se una caldaia costa veramente poco, probabilmente non è della stessa qualità di una di fascia di prezzo superiore.

Considerando che si tratta un dispositivo che viene utilizzato continuamente nel corso dell’anno, fai bene ad investire qualcosa in più per avere un prodotto migliore.

Non per forza devi comprare la più costosa sul mercato, ma puoi provare a cercare un buon compromesso…il classico rapporto qualità/prezzo più conveniente.

La potenza

La potenza è un fattore determinante per ogni tipo di caldaia. Maggiore è la potenza della caldaia infatti, maggiore sarà la sua capacità di riscaldare l’acqua in un arco di tempo minore.

Solitamente, è necessario valutare l’acquisto di caldaie con potenza superiore alla media nel momento in cui le si vanno ad installare all’interno di appartamenti particolarmente grandi o in cui vi è un nucleo familiare particolarmente numeroso.

Lo spazio

Ad influenzare la tua scelta sarà anche il luogo che ha individuato per posizionare la tua nuova caldaia. Se desideri posizionarla all’interno di un ambiente chiuso, potresti aver qualche problemino con gli spazi.

Per questo motivo in tal caso potresti valutare l’acquisto di una caldaia dalle dimensioni più compatte.

All’esterno invece, puoi disporre sicuramente di maggior spazio e dunque puoi pensare anche ad una caldaia dalle dimensioni standard.

Conclusione

Quando una caldaia comincia a dare segni di cedimento, quello è il momento giusto per pensare di sostituirla con un modello più moderno e performante, anche dal punto di vista dei consumi.

Come hai visto, i criteri da tenere in considerazione per la sua sostituzione non sono poi tantissimi, ma al contrario si tratta di piccole cose che puoi gestire facilmente anche se non sei un esperto.

Puoi parlarne anche con il tuo tecnico di installazione caldaie di fiducia per avere il parere di un esperto e sapere se la caldaia che pensi di aver individuato possa effettivamente essere la scelta giusta per la tua famiglia.

This entry was posted in Idee.